Mi presento

Sono sono nata nel 1972 in una famiglia un po’ speciale: la disabilità ha sempre fatto parte della mia vita, mio papà era in carrozzina da prima che nascessi.

E’ stata un’esperienza molto forte che mi ha forgiato e mi ha plasmato; non sarei quel che sono se fossi cresciuta in una famiglia diversa!

Volevo fare il medico sin da piccola, già a 5 anni sognavo il camice bianco ed avevo anche deciso la specializzazione a soli 12 anni. Volevo fare il neurologo! Poi a 17 anni casualmente ho scoperto di avere un problema con la vista del sangue, al punto da rendermi impossibile fare medicina.

E’ stato un momentaccio che mi ricordo anche ora e che mi ha fatto sentire smarrita; poi però a tutto si trova un rimedio se hai un po’ di sale in zucca. Perciò mi sono detta che Pedagogia era una buona scelta, dal momento che amavo insegnare, stare con i bambini, fare l’animatrice! Insomma andò così! Nel 1992 feci il naturale passaggio alla neonata facoltà di Scienze dell’Educazione e il 24 marzo 1997 fui l’undicesima laureata in Scienze dell’Educazione in Italia. 

Ho una mente pratica, da sempre. Per me l’organizzazione pratica della vita va di pari passo con significati, valori, educazione: non c’è da stupirsi se rifiutai una proposta di Dottorato per andare a cercarmi un lavoro in modo da rendermi autonoma economicamente al più presto! Così come rifiutai di rimandare la tesi di qualche mese magari per portarmi a casa un 110 e lode:  laurearmi a marzo anzichè a giugno faceva una bella differenza sia per le tasse da pagare sia per la ricerca di lavoro.

Sono felicemente mamma dal 1992: diventare genitore ha dato una svolta alla mia vita. Da quel giorno per me il sole brilla anhe quando c’è tempesta!

Nel 1997 partecipo ad un concorso: l’ho vinto, ma convinta com’ero di non averlo superato, non mi presentai nemmeno a vedere l’esito. Mi chiamarono per chiedermi se ero ancora interessata a lavorare.

Ovvio che si!

Per 8 anni sono stata Educatore di bambini con deficit della vista e dell’udito per conto dell’Amministrazione Provinciale di Vicenza. Com’è andata? Vivo ancora di rendita perchè mi sono forgiata sul campo ed ho conosciuto dal di dentro il mondo della scuola, me ne sono innamorata. Ma poi, come spesso accade, ho incontrato un altro grande amore: la Pedagogia Clinica . 

E anche ora solo a scriverne mi emoziono! Il suo fondatore il Prof. Guido Pesci mi ha formata assieme agli altri docenti, e dal 2003 ho avviato la libera professione. Poi nel 2005 è successo anche qui qualcosa di inaspettato: il Dirigente dell’Istituto Comprensivo di San Giorgio in Bosco  approvò il progetto di consulenza pedagogico clinica. A quel punto dovevo fare una scelta: o la carriera nella scuola o la carriera nella Pedagogia Clinica. Scelsi la seconda, pur tra lacrime, dubbi e  e le normali incertezze.

Nel 2005 incontro un altro grande amore: la Mediazione Familiare grazie ai miei professori Maria Grazia Dal Porto e Alberto Bermolen. Mai smetterò di ringraziarli per avermi guidata lungo questa strada! Sono diventata Mediatore Relazionale, poi nel 2011 Mediatore Familiare e Sociale presso l’Università Pontificia Salesiana di Roma, ed ora sto concludendo il corso come Mediatore Sistemico.

Diciamo che più mi formavo e studiavo più la vita mi presentava situazioni in studio dove poter applicare: l’esperienza in studio è stata enorme dal 2003 ad oggi. Conto di aver portato a termine i percorsi di :

  • 160 bambini
  • 60 genitori
  • 60 adulti
  • 60 ragazzi  

Ho dato lavoro a 5 colleghi.

Nella vita non c’è solo il lavoro ma nella mia lavoro e amore si sono intrecciati; nel 2009 mi sono fidanzata con Carlo Callegaro   e da quel momento è iniziata una fase di crescita a tutti i livelli! Nel 2011 nasce lo Studio Associato Callegaro Ciccanti, una realta di impresa legata alle nostre professioni che però si è espansa in poco tempo molto rapidamente, portandoci a ricoprire ruoli importanti.

Il 18 aprile del 2011 ho iniziato a lavorare come Coordinatore di Area Infanzia presso la Coop. IL PORTICO  ; ho svolto anche il ruolo di Pedagogista presso nidi e scuole dell’infanzia. Il fatto che il Portico sia specializzato nella gestione dei servizi  educativi mi ha affascinato e stimolato al punto da dedicare moltissime energie alla nuova ristrutturazione dell’area quando il numero dei bambino si è raddoppiato per via di convenzioni importanti stipulate. Lì ho fatto un’esperienza che tuttora mi ispira: essere partecipe di un momento storico rendendolo unico non solo con il lavoro ma anche con un’organizzazione ottimale.

Ho lasciato questo incarico il 31.12.2017 per dedicarmi ad un’altra impresa. Infatti dopo l’enorme espansione dello Studio Associato io e Carlo abbiamo deciso di creare una realtà di impresa, mettendoci dentro sogni, aspettative, notti in bianco, risparmi ecc.

Nell’ottobre 2013, un mese e messo dopo il nostro matrimonio, nasce Pedagogika Coop.  una realtà aziendale che gestisce due marchi: il Centro Studi Specialistici San Marco   e  Progetto Si.GLO .

Lavoro attivamente presso due delle quattro sedi del nostro Centro Studi: a San Donà di Piave e a Monticello Conte Otto.

E poi mi trovi anche nell’Ufficio Marketing della nostra Cooperativa; mi occupo infatti di content marketing, funnel, campagne advertising, siti ecc.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *